Perchè Facebook è Facebook

facebook

Negli ultimi tempi, il colosso dei social network ha applicato una politica a dir poco fallimentare: eliminazione di account falsi, limitazione di API per la condivisione degli stati, avvisi terrificanti sulla probabile uscita dal network seguendo un link condiviso.

Questo porta a:

  • Aziende che scommettono su altri network (come Twitter)
  • Servizio Clienti sommerso da richieste di aziende disperate che perdono l’accesso alle proprie pagine
  • Plugin (anche di WordPress) che non funzionano più correttamente

Tutto si riassume con la disaffezione degli utenti nei confronti di Facebook.

Ma Facebook è Facebook. Così finisce che se navighi da mobile (per esempio dal telefonino), quando clicchi su un link (per esempio un articolo condiviso) non ti si apre più il tuo caro browser, ma visualizzi il sito terzo all’interno della app di Facebook… con sopra il banner pubblicitario di Facebook. Semplice, no?

Un pensiero riguardo “Perchè Facebook è Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito (navigando, scorrendo la pagina o cliccando), accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo.

Chiudi