Io sono stato bocciato

Una bocciatura, ai tempi del liceo.

576492c356d8e0278dfa7b752bad5bc8_XL

In quel periodo avrei urlato contro ogni mio singolo docente, contro la preside e contro al Ministro dell’Istruzione se lo avessi avuto davanti. Essere bocciato era un evento ingiusto, sfortunato, che avrei giurato non fosse dipeso da me e dalle mie scelte. Il colpevole principale era il mio professore di Filosofia, che non sapeva spiegare. Poi c’era la professoressa di Inglese, che non sapeva l’Inglese. Al terzo posto la professoressa di Biologia, che era più simpatica con chi le leccava i piedi. Tanti alibi. Tutti perfetti.

Ci sono voluti 3 anni per elaborare quell’evento.

Oggi so che la bocciatura mi ha fatto bene e sono grato ai miei docenti per avere optato per questa scelta: avrebbero potuto farmi arrivare agli esami di maturità col minimo voto possibile… sarebbe stato anche per loro più facile. Invece mi hanno permesso di crescere. Oggi so che la bocciatura la meritavo perché ero lavativo e concentrato sugli altri più che su me stesso. Oggi so che fui prima io a scegliere di gettare la spugna rispetto a quando i docenti presero la decisione di bocciarmi. Oggi so che ci sono eventi brutti nella vita che però ti fanno crescere, tanto.

40 pensieri riguardo “Io sono stato bocciato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito (navigando, scorrendo la pagina o cliccando), accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" permetti il loro utilizzo.

Chiudi